ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In un secolo la temperatura è aumentata di circa un grado, ma gli scienziati prevedono scenari ben peggiori per i prossimi cento anni

Lettura in corso:

In un secolo la temperatura è aumentata di circa un grado, ma gli scienziati prevedono scenari ben peggiori per i prossimi cento anni

Dimensioni di testo Aa Aa

Il riscaldamento globale porta ad una progressiva desertificazione spingendo milioni di persone a lasciare terre ormai aride. E i paesi piú poveri sono quelli piú a rischio. Secondo il rapporto degli esperti dell’Onu, la temperatura sulla terra potrebbe aumentare dai due ai 6,4 gradi centigradi entro il 2100.

L’avanzata del deserto minaccerà aree sempre piú vaste dei paesi in via di sviluppo in Africa e in Asia, oltre seicento milioni di persone potrebbero soffrire la fame. Con ricorrenti siccità circa tre miliardi di esseri umani avranno difficoltà a rifornirsi di acqua. Secondo Yvo de Boer, responsabile Onu per il clima, le catastrofi ambientali hanno spinto già 250 milioni di persone a migrare. Nei prossimi tre anni, altri 50 milioni di uomini si muoveranno alla ricerca di condizioni metereologiche migliori.

Secondo gli scienziati i paesi del Mediterraneo, come l’Italia, la Spagna, e la Grecia dovranno affrontare frequenti ondate di caldo, come quella che fece strage nel 2003. Le Alpi che si riscaldano già piú velocemente del resto dell’Europa occidentale perderanno un terzo delle loro stazioni sciistiche, l’Europa centrale invece sarà sommersa da inondazioni sempre piu’ ricorrenti. Su iniziativa britannica, per la prima volta l’allarme clima arriverà al Consiglio di sicurezza dell’Onu il 17 aprile.