ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Guyana, 2 francesi sopravvivono 52 giorni nella giungla

Lettura in corso:

Guyana, 2 francesi sopravvivono 52 giorni nella giungla

Dimensioni di testo Aa Aa

Dispersi da sette settimane, sono sopravvissuti nella giungla. L’incredibile avventura è capitata a due cittadini originari della Francia, ritrovati sani e salvi, anche se denutriti e provati, dopo 52 giorni trascorsi nella foresta della Guyana francese. Di Loic Pillois e Guilhem Nayral non si sapeva piu’ niente dal 14 febbraio. I due erano partiti per un trekking senza Gps o telefono satellitare e, attrezzati solo di carta e bussola, si sono persi.

Per sopravvivere hanno mangiato insetti e tartarughe, come ha raccontato Loic Pillois: “Abbiamo aspettato i soccorsi per tre settimane senza spostarci. Sentivamo gli elicotteri, pensavamo ci avessero trovato. Poi abbiamo deciso di rimetterci di nuovo in cammino”. “Abbiamo mangiato semi di palma, ha continuato Pillois, per fortuna potevamo bere e lavarci perche’ c’era un fiume li’ vicino. Ci siamo nutriti anche con insetti, rane, grossi ragni tropicali”.

Pillois e Nayral dovevano raggiungere a piedi Saul, a circa 100 km da dove erano partiti, nella fitta giungla del paese sudamericano.

Quando le ricerche erano ormai state sospese, lo scorso 26 marzo, Pillois ha deciso di riprendere il cammino da solo – l’amico era troppo debilitato per andare con lui – e ha raggiunto Saul, da dove ha dato l’allarme. Infine, la salvezza: i medici della capitale Cayenne, che li hanno visitati, hanno detto che in quelle condizioni sarebbero sopravvissuti ancora per pochi giorni.