ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La presidente della Camera Usa va in Siria. Bush infuriato

Lettura in corso:

La presidente della Camera Usa va in Siria. Bush infuriato

Dimensioni di testo Aa Aa

La donna più importante del Congresso americano in viaggio nel Paese canaglia. Il capo della Casa Bianca George Bush si è irritato non poco per la tappa in Siria della presidente della camera dei rappresentanti, Nancy Pelosi. La leader Democratica, che è stata accolta in pompa magna dal ministro degli esteri siriano, oggi incontrerà addirittura il presidente Bashar al-Assad, finora sempre boicottato dall’amministrazione Bush, che lo considera uno dei principali responsabili della destabilizzazione del Medioriente.

Da Washington le critiche sono state aspre: “Andando in Siria si inviano segnali ambigui alla regione e al presidente Assad”.

Bush accusa la Siria di tollerare gruppi estremisti islamici come Hamas e Hezbollah, di destabilizzare il Libano e di permettere l’infiltrazione di combattenti stranieri in Iraq.

E proprio sull’Iraq ha di nuovo attaccato i Democratici dicendo che il mancato finanziamento delle missione militare comporterà che le truppe in prima linea dovranno restare più a lungo in mancanza di fondi per dare loro il cambio.

In realtà la maggioranza democratica ha approvato il rifinanziamento ma ha stabilito il ritiro dall’Iraq nel 2008. Contro questa condizione però Bush ha annunciato il suo veto, il che significa che l’intera legge dovrà tornare alle camere con conseguenti ovvi ritardi.