ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Iran libera i 15 marinai britannici. "Un regalo a Londra"

Lettura in corso:

L'Iran libera i 15 marinai britannici. "Un regalo a Londra"

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono ormai liberi i quindici marinai e marines britannici arrestati da Teheran il 23 marzo. La televisione di Stato iraniana ha mostrato il presidente Mahmud Ahmadinejad nel momento in cui ha incontrato i quindici in una breve cerimonia nel palazzo presidenziale. I militari l’hanno ringraziato per averli rilasciati, mentre il leader della Repubblica islamica ha scherzato su quella che ha chiamato una “vacanza forzata” e ha augurato loro buona fortuna.

L’annuncio del rilascio, “come un regalo a Londra”, è stato fatto da Ahmadinejad nel corso di una conferenza stampa, nella quale ha ribadito che i marinai sono stati arrestati per essere entrati illegalmente nelle acque iraniane, fatto di cui si è detto “rattristato”, ma ha anche aggiunto che la decisione di liberarli è stata dettata da un sentimento di pietà islamica, senza aspettarsi niente in cambio.

Durante la conferenza stampa Ahmadinejad ha decorato al valor militare il comandante che ha arrestato i quindici. Il presidente iraniano ha detto anche che, prima del rilascio, Londra ha inviato al ministero degli Esteri di Teheran ‘‘una lettera in cui si impegna a non ripetere azioni di questo genere’‘ cioe’ di violazione della sovranità territoriale. La Gran Bretagna ha sempre sostenuto che al momento dell’arresto i militari stavano pattugliando le acque irachene. I quindici, 14 uomini e una donna, partiranno dall’aeroporto di Teheran per Londra domani.