ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mogadiscio, quarto giorno di scontri: 200 i morti e non c'è più posto per i feriti negli ospedali

Lettura in corso:

Mogadiscio, quarto giorno di scontri: 200 i morti e non c'è più posto per i feriti negli ospedali

Dimensioni di testo Aa Aa

Per il quarto giorno consecutivo si combatte a Mogadiscio e ormai negli ospedali non c‘è più posto per accogliere i feriti. Centinaia secondo la Croce rossa internazionale, mentre circa 200 sarebbero i morti. Per la maggior parte, si tratta di civili, donne e bambini.

Prosegue l’offensiva del governo somalo appoggiato dall’esercito etiope contro quelli che chiamano i resti delle Corti islamiche, il movimento cacciato dalla capitale alla fine del 2006.

Questo mentre l’organizzazione Human Rights Watch accusa Etiopia, Kenya e Usa di avere un programma segreto di detenzione. Molti somali in fuga dalla guerra sono infatti scomparsi e si teme possano essere detenuti illegalmente.