ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La crisi Iran-Regno Unito arriva fin nelle strade di Teheran, sassi contro l'ambasciata britannica

Lettura in corso:

La crisi Iran-Regno Unito arriva fin nelle strade di Teheran, sassi contro l'ambasciata britannica

Dimensioni di testo Aa Aa

La crisi tra Iran e Gran Bretagna infiamma anche le strade di Teheran. Oltre un centinaio di iraniani ha inscenato una protesta davanti all’ambasciata britannica. I cittadini hanno manifestato contro la presunta violazione delle acque territoriali iraniane da parte di 15 militari del Regno Unito, catturati e detenuti dall’Iran.

Sassi sono stati lanciati contro l’edificio. Alcuni petardi sono esplosi all’interno della sede diplomatica, ma non è stato riferito di danni o feriti.

Intanto, da Israele, il cancelliere tedesco Angela Merkel ha di nuovo “preteso” la liberazione dei militari britannici e ha ribadito il suo appoggio alla Gran Bretagna.

“Lo ripeto anche da qui – ha detto la presidente di turno dell’Unione europea: la Gran Bretagna ha la piena solidarietà dell’Unione europea. Pretendiamo il rilascio immediato dei 15 militari”.

E anche oggi Mahmud Ahmadinejad è tornato a prendersela contro le “potenze arroganti”.

Il presidente iraniano, durante una visita a una base militare che lo ha accolto con un’esibizione delle forze armate, ha detto che l’Iran si aspetta un cambiamento nell’atteggiamento del governo britannico, sostenendo che Londra non è in linea con il diritto internazionale.