ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tailandia, aveva imbrattato una foto del re, cittadino svizzero condannato a 10 anni di carcere

Lettura in corso:

Tailandia, aveva imbrattato una foto del re, cittadino svizzero condannato a 10 anni di carcere

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ costata cara, a un cittadino svizzero di 57 anni, la pennellata di vernice nera passata su un poster del re di Tailandia in un momento di ebbrezza. Oliver Jufer, da più di dieci anni residente nel paese asiatico, accusato di lesa maestà, rischiava fino a 75 anni di carcere. La corte, che ha celebrato il processo a porte chiuse considerando l’affare assai delicato, ha ritenuto congrua la pena di 20 anni, ridotta poi della metà per la dichiarazione di colpevolezza pronunciata dall’imputato.

Accuse di lesa maestà pendono anche sul capo dell’ex premier Shinawatra, rovesciato da un golpe sette mesi fa. Il sovrano tailandese, Bhumibol, conosciuto anche col nome di Rama IX, è a capo di una monarchia costituzionale che sul piano giuridico gli lascia solo un potere di rappresentanza. Nei fatti però, grazie alla sua estrema popolarità, il re esercita una grande influenza sui poteri istituzionali.