ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lega Araba, la proposta saudita per la pace in Medio Oriente al centro dei lavori del vertice

Lettura in corso:

Lega Araba, la proposta saudita per la pace in Medio Oriente al centro dei lavori del vertice

Dimensioni di testo Aa Aa

Lo hanno già battezzato “il vertice delle decisioni coraggiose”, l’incontro a Riyad dei paesi della Lega Araba. I capi di stato e di governo di quasi tutto il mondo arabo – unica assente la Libia – devono affrontare numerose questioni spinose, a cominciare dalla difficile situazione in Iraq, fino al rilancio del processo di pace tra Israele e palestinesi.

Un tema, quest’ultimo, che vede al centro la proposta avanzata nel 2002 dal sovrano saudita e che prevede il pieno riconoscimento di Israele da parte dei paesi arabi in cambio di un suo ritiro dai territori occupati dopo il 1967. L’iniziativa di re Abdullah è stata giudicata con favore anche dal segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki Moon, che ha parlato di “serietâ del lavoro degli arabi per arrivare alla pace”. Un concetto rilanciato dal ministro degli Esteri saudita, el-Faisal: “Se Israele non accetterà questa proposta vuol dire che non vuole la pace e che sarà esposto alle minacce dei signori della guerra”.