ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il governo di Madrid cerca di vietare il nuovo partito indipendentista basco

Lettura in corso:

Il governo di Madrid cerca di vietare il nuovo partito indipendentista basco

Dimensioni di testo Aa Aa

Il partito ilegale basco Batasuna ha cambiato nome nel tentativo di presentarsi alle prossime elezioni amministrative spagnole. Lo statuto della formazione politica chiamata Unione Patriottica Socialista – Arbetzale Sozialisten Batasuna, in lingua basca – è stato depositato ieri al ministero dell’interno di Madrid, che però l’ha già inviato alla magistratura sottolineando alcuni indizi di illegalità.

Il capo del governo, il socialista José Luis Rodriguez Zapatero ha annunciato la tolleranza zero: “Nessuno potrà presentarsi alle elezioni municipali o regionali se non rispetta letteralmente la legge sui partiti”.

Il requisito che pare mancare è il rifiuto della violenza e la dissociazione dai metodi del gruppo armato basco Eta.

Ancora più netto del premier è il conservatore Mariano Rajoy, leader del Partito popolare: “[La realtà] è che Batasuna è sempre stato il braccio politico dell’Eta… che, come dei tribunali hanno detto, è l’Eta. Quindi è evidente che Batasuna non può presentarsi alle elezioni”.

Prima sospeso e poi dichiarato fuorilegge, il partito da anni non può più partecipare ad alcuna elezione.

Tra i promotori della nuova formazione, che vuole essere presente alle consultazioni del prossimo 27 maggio, figura anche una donna attualmente imputata per il reato di banda armata.