ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia, il ministro dell'Interno Sarkozy lascia il governo e punta a conquistare l'Eliseo

Lettura in corso:

Francia, il ministro dell'Interno Sarkozy lascia il governo e punta a conquistare l'Eliseo

Dimensioni di testo Aa Aa

A cinque settimane dalle elezioni presidenziali in Francia, Nicholas Sarkozy, candidato della destra, si è congedato dal ministero dell’Interno per dedicarsi interamente alla campagna elettorale. Prima di lasciare Place Beauveau, sede del dicastero, Sarkozy ha salutato i suoi più stretti collaboratori, ai quali ha con ottimismo dato appuntamento all’Eliseo, che é il palazzo di fronte. “Mi dicevo stamattina: c‘è molta nostalgia e un po’ di tristezza… Ma in fondo di che si tratta? Solo di provare a cambiare marciapiedi…”

A gestire le elezioni al posto di Sarkozy, che nei giorni scorsi aveva incassato il sostegno del presidente Chirac, arriva Francois Baroin, al quale il candidato gollista si è rivolto: “Almeno questo mi farà piacere: sapere che stanotte non sarò svegliato. E il fatto che sveglieranno te mi farà provare ancora più simpatia nei tuoi riguardi”.

Reazioni acide da parte degli altri candidati. Avrebbe dovuto lasciare già a gennaio, quando annunciò la candidatura, dicono i socialisti, che invitano ironicamente l’ex ministro, adesso che ha più tempo, a visitare le banlieues delle grandi cittâ, in passato teatro delle rivolte giovanili alimentate dall’intransigenza verbale di Sarkozy.