ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Somalia è fuga delle violenze di Mogadiscio

Lettura in corso:

In Somalia è fuga delle violenze di Mogadiscio

Dimensioni di testo Aa Aa

Decine di somali stanno lasciando la capitale somala dopo i violenti scontri di ieri che hanno fatto quasi 30 morti e 200 feriti. Scontri fra insorti e forze dell’ordine somale ed etiopiche sono scoppiati anche oggi nel centro e si sono poi estesi a nord della città che finora era stato relativamente risparmiato dalle violenze. “Voglio dire alla gente di Mogadiscio – ha affermato il vice ministro della difesa – di stare lontano dalle basi dei terroristi. A breve il governo riuscirà nella sua missione di distruggere i terroristi e di proteggere i civili”.

Una lunga fila di mezzi blindati etiopici ha cominciato a muoversi dalle prime ore di stamane da Baidoa verso Mogadiscio per dare manforte alle autorità somale. Secondo il governo somalo al Qaida avrebbe nominato un nuovo capo a Mogadiscio: si tratta di Aden Hashi Ayro, un trentenne leader dell’ala militare più estrema del movimento protagonista degli scontri degli ultimi giorni.