ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Arrestato in Brasile Cesare Battistiti: avviata la procedura di etradizione

Lettura in corso:

Arrestato in Brasile Cesare Battistiti: avviata la procedura di etradizione

Dimensioni di testo Aa Aa

Soddisfazione generale in Italia dopo l’arresto di Cesare Battisti in Brasile. L’ex militante dell’estrema sinistra italiana era in fuga da due anni e mezzo dopo che la Francia aveva dato il via libera alla sua estradizione.

È stato fermato dalla polizia brasiliana a Rio de Janeiro dove si trovava dallo scorso ottobre. Alle autorità di Brasilia sono state indirizzate due distinte richieste di estradizione da parte della Francia e dell’Italia. Il ministro francese dell’interno Nicolas Sarkozy ha detto di aver fornito all’interpol notizie utili alla sua cattura.

Battisti è stato condannato a due ergastoli in contumacia per quattro omicidi, per i quali si è sempre dichiarato innocente. Arrestato una prima volta nel 1979 riuscì a evadere dal carcere di Frosinone due anni dopo e a rifugiarsi in Francia. Approfittando della dottrina Mitterand, la protezione concessa dall’ex presidente francese ai militanti di estrema sinistra che rinunciavano alla violenza, Battisti oltralpe si è riconvertito in scrittore di gialli.

L’arresto avviene nel pieno della campagna presidenziale francese. La sinistra accusa Sarkozy di aver favorito la cattura a fini elettoralistici. Il cambio di atteggiamento del governo francese di qualche anno fa ha incitato l’Italia a rilanciare le richieste di estradizione per i cosiddetti “esuli”.