ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Presidenziali francesi: si accorciano le distanze

Lettura in corso:

Presidenziali francesi: si accorciano le distanze

Dimensioni di testo Aa Aa

A cinque settimane dal primo turno delle presidenziali francesi, si accorciano le distanze fra gli aspiranti all’Eliseo.

I nomi degli undici o dodici candidati che hanno raccolto le 500 firme di amministratori e sindaci necessarie per poter concorrere alla presidenza saranno resi ufficiali solo domani, ma già oggi Ségolène Royal alla porta di Versailles ha ringraziato i suoi 4 mila sottoscrittori.

La candidata socialista risulta ancora seconda nei sondaggi, dietro al favorito Nicolas Sarkozy, che però perde terreno. Il presidente dell’Ump, il partito di Chirac, avrebbe il 26 per cento delle preferenze, due punti in meno rispetto alla settimana scorsa, la Royal sarebbe al 24 per cento.

In un duello fra i due al secondo turno, Sarkozy oggi vincerebbe con il 51,5 per cento dei voti, mezzo punto in meno rispetto all’ultimo sondaggio.

Il terzo incomodo, il centrista François Bayrou, li segue da vicino: al primo turno conquisterebbe il 22,5 davanti al presidente del Front National Jean Marie Le Pen, al 14 per cento – un punto in più rispetto al precedente sondaggio.

Ma Le Pen, che oggi ha aperto agli elettori la sua casa natale in Bretagna, non crede alle cifre e denuncia un complotto mediatico.