ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gran Bretagna: scontro elettorale sulla sanità

Lettura in corso:

Gran Bretagna: scontro elettorale sulla sanità

Dimensioni di testo Aa Aa

I laburisti in Gran Bretagna non sono più il partito del sistema sanitario nazionale. Lo annuncia, trionfalmente, il leader dei Tories, alla conferenza di primavera che precede le elezioni amministrative di maggio.

David Cameron approfitta del vantaggio nei sondaggi – sei punti in più dei Labour – per attaccare senza mezzi termini: “Hanno trasformato il sistema sanitario nazionale in una grande macchina inumana, un paradiso per dirigenti, alla mercè di consulenti che un giorno si sognano una cosa, la realizzano, e poi la buttano via appena si fa strada una nuova strategia assurda. I laburisti hanno strappato via il cuore del sistema sanitario nazionale e l’hanno sostituito con un computer”

Sotto accusa soprattutto il futuro leader dei laburisti, il Cancelliere dello Scacchiere Gordon Brown. Che risulta ancora meno amato di Blair, considerato che nei sondaggi, se fosse lui il premier, i Labour avrebbero dieci punti in meno dei Tories. È Brown, denunciano i conservatori, il responsabile delle difficoltà finanziarie di molti ospedali, e del conseguente taglio di 11 mila posti di lavoro nel settore.