ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Daniele Mastrogiacomo si fa vivo in un video: "Liberatemi"

Lettura in corso:

Daniele Mastrogiacomo si fa vivo in un video: "Liberatemi"

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ comparso per la prima volta in un video Daniele Mastrogiacomo. Il giornalista rapito in Afghanistan ha chiesto al governo di italiano di adoperarsi per la sua liberazione. L’inviato del quotidiano Repubblica non ha però citato richieste di tipo politico, come il ritiro delle truppe.

Mastrogiacomo ha detto di essere stato arrestato perché, insieme a due colleghi afghani, sarebbe entrato illegalmente in territorio taliban.

A far da collegamento con i sequestratori è stata l’organizzazione non governativa Emergency, diretta dal chirurgo Gino Strada

“E’ un buon segnale? Emergency ha fatto da canale -ha dichiarato il medico -. La trattativa non è cosa che ci riguarda. Però Emergency è sempre disponibile a qualche atto di tipo umanitario. Poi accordi di qualsiasi tipo essi siano non sono nostro compito”.

Le parole di Gino Strada fanno pensare a una possibile offerta di aiuti umanitari o di assistenza medica ai taliban in cambio delle liberazione degli ostaggi.

Due anni fa l’Italia ottenne il rilascio delle operatrici umanitarie Simona Pari e Simona Torretta, rapite a Bagdad, facendo curare dalla Croce rossa quattro presunti terroristi iracheni feriti in combattimento.