ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I temi dell'immigrazione nell'incontro tra i presidenti messicano e statunitense

Lettura in corso:

I temi dell'immigrazione nell'incontro tra i presidenti messicano e statunitense

Dimensioni di testo Aa Aa

L’emigrazione al centro del primo giorno del vertice tra i presidenti di Messico e Stati Uniti. Felipe Calderon e George Bush si sono incontrati nell’area archeologica maya di Uxmal. Calderon ha criticato la decisione americana di costruire un muro lungo più di mille chilometri su un terzo della frontiera comune per impedire l’immigrazione clandestina.

“Stiamo lavorando insieme – ha detto Bush – per riuscire ad avere una frontiera moderna e sicura che acceleri il flusso legittimo di beni e persone e fermi chi vuole minacciare la nostra comune sicurezza e prosperità”.

Calderon ha sottolineato come l’economia statunitense abbia bisogna della forza lavoro messicana.

“Noi siamo due economie complementari e disuguali: una ricca di capitali, l’altra di lavoratori. Per questo motivo l’immigrazione non può essere fermata per decreto”, ha detto Calderon.

Nei mesi scorsi milioni di lavoratori clandestini, almeno un terzo dei quali messicani, sono scesi in strada negli Stati Uniti per protestare contro un progetto di legge sull’immigrazione.

La zona dove Bush ha incontrato Calderon è stata circondata da decine di manifestanti che hanno incendiato bandiere statunitensi e si sono scontrati violentemente con la polizia.