ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'economia mondiale sta bene ma non benissimo

Lettura in corso:

L'economia mondiale sta bene ma non benissimo

Dimensioni di testo Aa Aa

A dirlo è l’ultimo rapporto dell’Organizzazione per lo sviluppo e la cooperazione economica (Osce). L’economia americana rallenta, ma lentamente. Quella europea continua a crescere, mentre il Giappone sembra solido. Le previsioni dell’Organizzazione sono di un aumento del 2,4% degli Stati Uniti contro il 3,3% del 2006. Eurolandia, dopo il piu’ 2,8% dell’anno scorso segnerà un piu’ 2,2% nel 2007. Lo stesso tasso del Giappone l’anno scorso, che, nel 2007 si dovrà accontentare di un piu’ 2% secco. “La vita è piena di sorprese – ha spiegato il capo economista dell’Osce Jean-Philippe Cotis – ma in questo momento non ci sono motivi per essere pessimisti”. Secondo l’economista non ci sono al momento ragioniper una forte stretta dei tassi. L’attesa è per un aumento di un quarto di punto da parte della Bce all’inizio del 2008. Il rallentamento americano non preoccupa: se da una parte c‘è una frenata del mercato immobiliare, dall’altra si registra un’impennata delle esportazione e dei posti di lavoro. In questa situazione dice l’Osce un aumento del costo del dollaro non sarebbe giustificato.