ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Francia l'eutanasia sul banco degli imputati

Lettura in corso:

In Francia l'eutanasia sul banco degli imputati

Dimensioni di testo Aa Aa

In Francia sono finite sotto processo un’infermiera e una dottoressa che somministrarono un’inezione letale a una malata di cancro. L’ infermiera Chantal Chanel e la dottoressa Laurence Tramois sono accusate di avvelenamento per aver voluto mettere fine alle sofferenze, lo scorso 25 agosto, della sessantacinquenne Paulette Druais malata terminale.

“Non posso identificare il nostro atto come un avvelenamento – ha detto la Tramois -. È stato un atto in favore della nostre paziente. Un atto di amore e compassione”.

La famiglia di Paulette Druais non era al corrente di quanto fatto dalle due donne ma dopo aver appreso dell’atto non ha sporto denuncia e ha rifiutato di costituirsi parte civile.

“Devono essere assolte – ha detto il figlio -. Meritano questo perché hanno fatto solo il loro lavoro”.

All’esterno del tribunale un’associazione per il diritto a morire nella dignità ha formato una catena umana per esprimere solidarietà alle due accusate che, se riconosciute colpevoli, rischiano fino a 30 anni di reclusione.