ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

GB: appartamenti ecologici per ridurre le emissioni di gas tossici

Lettura in corso:

GB: appartamenti ecologici per ridurre le emissioni di gas tossici

Dimensioni di testo Aa Aa

Il 27% delle emissioni di CO2 nel Regno Unito sono dovute al riscaldamento degli appartamenti. L’obiettivo della nuova legislazione è ridurre di sette milioni di tonnellate all’anno le emissioni di gas a effetto serra degli appartamenti. A questo fine il governo incoraggia la costruzione di case soprannominate “pulite”. Che sono più o meno così:

Sul tetto hanno mini turbine e pannelli solari per produrre energia elettrica. Doppi vetri isolano l’interno, riscaldato con una caldaia alimentata da bio-masse. Una riserva d’acqua piovana è realizzata nel sottosuolo, e si fa anche spazio a una pompa d’energia geotermica.

Il primo esperimento è di cinque anni fa: nel Surrey è stato progettato un un complesso di 82 appartamenti costruiti con criteri bioetici, che hanno aperto la strada a progetti simili in tutta la Gran Bretagna. Il principio di questi appartamenti è condiviso dai proprietari, come spiega Sue Riddelstone, della BioRegional.

Non bisogna essere degli ambientalisti per vivere in questo complesso, l’idea è che un tipo di appartamento ecosostenibile può essere per tutti. Una volta che è disponibile la gente condivide volentieri l’idea”. Il governo britannico punta alto: cambiare le abitudini e i comportamenti del singolo, per riuscire a ridurre le emissioni di gas tossici. Da qui al 2016 si vorrebbe riuscire a costruire le nuove case secondo questi criteri. Per incentivare gli appartamenti puliti nei prossimi tre anni, saranno eliminate le spese notarili. Provvedimento positivo, ma di breve durata, per alcuni.