ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Europa e calcio: 50 anni insieme

Lettura in corso:

Europa e calcio: 50 anni insieme

Dimensioni di testo Aa Aa

50 anni di storia comune fra Europa e calcio: per celebrarli questo martedì il Manchester United scende in campo contro l’Europa, una squadra formata ad hoc con stelle del calibro di David Beckham e Ronaldinho. Il match di beneficienza festeggia sia l’anniversario della firma del trattato di Roma, che il Manchester, prima squadra inglese a partecipare, cinquant’anni fa, a una competizione europea.

Per il neoeletto presidente dell’Uefa, Michel Platini, è l’occasione di incontrare il presidente della Commissine Josè Manuel Barroso e di chiedere l’aiuto di Bruxelles nella lotta alla violenza nello sport. Un intervento giudicato necessario, dopo episodi tragici come l’uccisione dell’ispettore di polizia Filippo Raciti, durante il derby tra il Palermo e il Catania, il due febbraio.

Nei giorni scorsi Platini ha lanciato un appello per la creazione di una forza di polizia internazionale speciale che intervenga durante le competizioni sportive. “Chiediamo aiuto a tutti i governi – dice Platini – perchè assumano le loro responsabilità contro la violenza, una violenza che si esprime il più delle volte fuori dagli stadi. Noi prenderemo le nostre responsabilità se ne avremo i mezzi”.

Da parte sua il presidente della Commissione europea Barroso non promette nulla: “Comprendiamo perfettamente il presidente Platini, che cerca di capire come coordinare meglio le polizie nazionali, tuttavia non è tra le competenze della Commissione europea agire in questa direzione”.

Per discutere una strategia contro il tifo violento e il razzismo, nelle prossime settimane Platini incontrerà il commissario per la giustizia, libertà e sicurezza Franco Frattini. Per ora ha già offerto una maglia a Barroso, numero 27, come i paesi dell’Unione.