ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Soddisfazione dei verdi per il sostegno alle fonti rinnovabili

Lettura in corso:

Soddisfazione dei verdi per il sostegno alle fonti rinnovabili

Dimensioni di testo Aa Aa

Per gli ecologisti è una giornata da festeggiare. Per la prima volta diverse lobby ambientalisti salutano con favore gli impegni presi dai leader europei, tante buone intenzioni su cui intendono restare vigili. Unica nota stonata, l’atteggiamento del presidente francese Jacques Chirac a difesa del nucleare, criticato dal portavoce del WWF a Bruxelles Stephan Singer:

“Si è cercato di porre il nucleare nel mix energetico legato agli obiettivi europei per la lotta al cambiamento climatico. Ma non si è avuto successo. L’energia nucleare non fa parte della cosidette energie verdi”

Anche il vice-presidente dei verdi al Parlamento europeo Claude Turmes, si è detto soddisfatto perché nucleare ed energie rinnovabili non sono state poste sullo stesso piano, per l’eurodeputato lussemburghese bisogna ora andare oltre.

“Abbiamo bisogno di una direttiva europea forte come quella che esiste sull’elettricità. Questa sarà la battaglia nei prossimi mesi. Il parlamento europeo vuole mantenere un approccio europeo forte, mentre alcuni governi vogliono un approccio nazionale che consentirebbe loro di sfuggire alle singole responsabilità”

Le organizzazioni ecologiste cantano vittoria, ma chiedono misure concrete per tradurre in realtà le dichiarazioni dei leader europei. Aspettano ora investimenti settore per settore nelle fonti rinnovabili.