ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Abkazia elegge metà del Parlamento con un voto non riconosciuto dalla comunità internazionale

Lettura in corso:

L'Abkazia elegge metà del Parlamento con un voto non riconosciuto dalla comunità internazionale

Dimensioni di testo Aa Aa

Diciotto deputati su 35. L’Abkazia ha eletto metà del suo Parlamento. Gli altri 17 dovranno passare attraverso il secondo turno.
Si è svolto ieri il voto, che non ha però valore per la comunità internazionale, nella regione secessionista che si vuole staccare dalla Georgia.

“Non è importante quello che dice il presidente georgiano – ha dichiarato il presidente abkazo Sergei Bagapsh – . Il nostro popolo ha fatto la sua scelta e proseguirà dritto per il suo cammino”. Dal 1993, anno in cui i separatisti abkazi hanno vinto la guerra contro la Georgia, il governo di allora è in esilio a Tbilisi e l’Abkazia ha proclamato l’indipendenza, riconosciuta soltanto dalla Russia. “Oltre quattrocento mila persone sono state cacciate – ha detto il presidente georgiano Mikhail Saakashvili – . Ci opporremo a ogni tentativo di legalizzare queste elezioni”. Da tempo la Georgia tenta di riprendere il controllo della regione.