ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kosovo, migliaia in strada per chiedere l'indipendenza subito

Lettura in corso:

Kosovo, migliaia in strada per chiedere l'indipendenza subito

Dimensioni di testo Aa Aa

I sostenitori dell’indipendenza piena e immediata per il Kosovo sono scesi in strada di nuovo per protestare contro il piano Ahtissari da loro giudicato insufficiente. Le misure di sicurezza sono imponenti. Il 10 febbraio scorso in una manifestazioni simile c’erano stati due morti. “Se qualcuno vuole imporci un piano che non vogliamo – dice Glauk Konjuvca uno dei leader del gruppo “autodeterminazione – non lo accettiamo e siamo pronti a batterci contro”.

Il premier kosovaro Agim Ceku ha invitato tutti i suoi compatrioti a non partecipare a queste manifestazioni e a non cedere alla violenza giudicando che il piano dell’Onu a termine porterà all’indipendenza. La proposta di Ahtisaari per lo status finale della provincia serba prevede una forma d’indipendenza vigilata sotto il controllo internazionale.

Ieri l’ex presidente finlandese ha concluso a Vienna l’ultimo round negoziale senza che i rappresentanti di Belgrado e Pristina siano giunti a un accordo. Un tentativo finale sarà fatto il prossimo dieci marzo alla presenza dei premier e dei presidenti kosovari e serbi. Poi il documento verrà trasmesso al consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite a cui spetta la decisione finale.