ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Airbus, primi scioperi in Germania e Francia

Lettura in corso:

Airbus, primi scioperi in Germania e Francia

Dimensioni di testo Aa Aa

Hanno fermato la produzione e sono usciti dalla fabbrica: i dipendenti degli stabilimenti tedeschi di Airbus, a Varel, Nordenham e Laupheim, hanno reagito così alla presentazione, avvenuta la vigilia, del piano di ristrutturazione “Power 8”. Non accettano il taglio di 10 mila posti di lavoro e la cessione, totale o parziale, di 6 stabilimenti, di cui 3 in Germania.
Il capo della rappresentanza sindacale delle aziende Eads in Germania, Rudiger Lutien: “Nel corso della mia attività ho visto molti progetti predisposti da manager e posso dirvi: questo piano non potrà mai essere realizzato come ci hanno detto ieri. E ancora: Airbus non è in crisi perché ci sono troppi lavoratori a libro paga; ma è in crisi a causa dei problemi provocati dal management”.
Anche negli stabilimenti francesi il lavoro si è fermato. I sindacati hanno proclamato una mezza giornata di sciopero, con manifestazioni, per martedì prossimo e chiesto un incontro alla direzione per negoziare il piano.
Intanto Airbus ha fatto sapere di aver sospeso le attività di sviluppo della versione cargo del superjumbo A 380. Forse il primo ridimensionamento imposto da “Power 8”.