ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Airbus-Boeing una lotta all'ultimo aereo


mondo

Airbus-Boeing una lotta all'ultimo aereo

Il 7 febbraio Airbus offriva a 200 giornalisti selezionati un volo di prova: un’operazione destinata a vantare i meriti dell’A 380, un vero gigante dei cieli, finora tuttavia causa delle peggiori angoscie per il costruttore europeo. Il progetto dell’A380, viene lanciato nel 2005 alla presenza delle massime autorità. Parigi, Madrid, Londra e Berlino presentano la loro creazione comune, il più grande aereo di linea al mondo.

Un mezzo pensato per togliere il monopolio al Boeing 747. Tuttavia, gravi problemi di produzione costringono Airbus a ritardare di due anni in media il suo calendario delle consegne. Risultato: solo 166 ordini sono stati registrati fino a oggi.

In più Boeing non si ferma: prepara il 787, un aereo di linea bimotore da utilizzare su rotte a lungo raggio, di capacità media, leggero e dunque economo per quanto riguarda il carburante. In tutta risposta, Airbus propone l’A350.

Ma l’aereo europeo è del 50 per cento più pesante dello statunitense, costa il 30 per cento in più ed è in ritardo.

Non entrerà in servizio prima del 2013: cinque anni più tardi del 787. E ha registrato nel 2006 solo 15 ordini rispetto ai 160 di Boieng.

In totale, con 1044 ordini contro 790, l’anno scorso, Boieng ha superato per la prima volta dal 2000 il suo rivale europeo .

Il duello dei cieli tra il costruttore europeo e quello statunitense, tuttavia non è ancora chiusa. E il piano di ristrutturazione è la nuova carta giocata da Airbus.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Fumetto: 50 candeline per Gaston Lagaffe tenero pasticcione