ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ségolène Royal promette case e impiego alle banlieue francesi

Lettura in corso:

Ségolène Royal promette case e impiego alle banlieue francesi

Dimensioni di testo Aa Aa

Bagno di folla per Ségolène Royal. Da Clichy sous Bois, dove nell’autunno 2005 scoppiò la rivolta delle banlieue parigine, la candidata socialista alle presidenziali francesi si è impegnata ad attivarsi per migliorare le condizioni di vita e le opportunità di lavoro degli abitanti dei quartieri popolari.

Ségolène ha risposto a un invito rivolto a tutti i candidati all’Eliseo dal collettivo AC le Feu, portavoce delle richieste delle periferie.

“La Francia ha bisogno di quartieri come questo – ha detto – della loro energia, del talento dei loro abitanti. E io non voglio considerarli come un problema, ma come una parte della soluzione ai loro problemi”.

Nella sua visita, ha firmato un patto sociale su impiego, precarietà, giovani: un libro bianco con le proposte raccolte in più di cento città francesi dal collettivo.

Nicolas Sarkozy, candidato del centrodestra e ministro dell’Interno, era invece a Madrid, dove ha incontrato il primo ministro spagnolo, José Luis Rodrìguez Zapatero.

In agenda, la crisi delle istituzioni europee e il tema degli sbarchi di clandestini nei paesi dell’Unione che si affacciano sul Mediterraneo.

Sarkozy ha poi partecipato a una cerimonia di commemorazione per le vittime degli attentati dell’11 marzo 2004.

Gli ultimi sondaggi vedono Sarkozy e la Royal appaiati in caso di ballottaggio.