ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le autorità del Marocco sulle tracce di quaranta sospetti terroristi

Lettura in corso:

Le autorità del Marocco sulle tracce di quaranta sospetti terroristi

Dimensioni di testo Aa Aa

Stretta antiterrorismo da parte delle autorità del Marocco. Servizi segreti e polizia sono sulle tracce di una quarantina di sospetti affiliati di Al Qaeda, nel nord del paese. Controlli rafforzati negli aeroporti, in un’azione coordinata con i servizi europei. L’obiettivo è prevenire attentati, a ridosso delle elezioni legislative di settembre.

Ben sapendo che Al Qaeda ha aperto la campagna acquisti nel Magreb.

“Stanno cercando di reclutare combattenti da inviare in Iraq”, spiega un analista. Naturalmente, questa priorità non ne esclude altre, come organizzare attentati nella regione del Magreb”.

Da mesi, la presenza terroristica si è rafforzata nel Sahel, una regione desertica che attraverrsa Ciad, Niger, Mali e parte del Senegal, dove prosperano contrabbando di armi e traffico di clandestini.

Da qui, i seguaci di bin Laden tentano a suon di bombe e propaganda di destabilizzare i governi dei cosidetti paesi arabi moderati.

Come l’Algeria, dove due settimane fa una serie di esplosioni simultanee ha fatto sei morti a est della capitale.

Otto persone, sospettate di aver fornito sostegno logistico agli autori degli attentati, sono state arrestate.