ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq: massacro al mercato nell'anniversario dell'attentato di Samarra

Lettura in corso:

Iraq: massacro al mercato nell'anniversario dell'attentato di Samarra

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono almeno settanta i morti nel mercato all’ingrosso di Shorja, popoloso quartiere di Baghdad, devastato da un’autobomba e un ordigno piazzato all’uscita. Era il mercato più grande di Baghdad. Un’altra autobomba è esplosa poco più tardi in un mercato a un chilometro di distanza.

I terroristi hanno scelto l’ora di punta, per essere certi di provocare il maggior numero di vittime, ha detto il generale Al-Jabiri, responsabile del reparto artificieri del ministero degli interni.

Le esplosioni hanno coinciso con il primo anniversario, secondo il calendario musulmano, dell’attentato che devastò il mausoleo sciita di Samarra, il 22 febbraio del 2006. Il capo del governo iracheno, Nouri al Mariki, stava tenendo un discorso per la ricorrenza: invitava tutti all’unità contro il terrorismo, e alla responsabilità, nella costruzione del nuovo Iraq. Al rispetto delle leggi e dei diritti, al rispetto reciproco, anche tra confessioni diverse.

Durante il discorso, si è sentita chiaramente una delle esplosioni.

Poi hanno cominciato a sentirsi le sirene delle ambulanze, che portavano negli ospedali cittadini almeno centocinquanta feriti.
Proprio ieri le autorità avevano annunciato il prossimo aumento dei controlli in vari quartieri della capitale, nell’ambito di un nuovo piano per la sicurezza.