ULTIM'ORA

Lettura in corso:

A Bruxelles riunione dei ministri degli Esteri dell'Ue con Ahtissari sul futuro status del Kosovo


mondo

A Bruxelles riunione dei ministri degli Esteri dell'Ue con Ahtissari sul futuro status del Kosovo

Il futuro assetto istituzionale del Kosovo è al centro dei colloqui di oggi a Bruxelles con Marti Ahtissari, l’inviato speciale dell’Onu autore del piano che prevede, secondo indiscrezioni, una “indipendenza condizionata” per la provincia serba. Per l’Unione europea, oltre all’Alto rappresentante Javier Solana, sono presenti ai lavori i ministri degli Esteri dei 27, a cominciare dal tedesco Steinmeier, presidente di turno.

Il Kosovo, finora appartenente alla Serbia anche se amministrato in via straordinaria dall’Onu, dopo i bombardamenti della Nato che hanno costretto i soldati di Belgrado ad abbandonarlo, è ora popolato al 95 per cento da albanofoni e da soli 100.000 serbi.

Sabato nella manifestazione del Movimento per l’autodeterminazione due manifestanti sono rimasti uccisi in scontri con la polizia dell’Onu. Un clima che il capo del governo locale tenta di ammorbidire, parlando di “processo negoziale sulla buona strada”, e invitando a evitare ogni azione che possa ritardare o minacciarne il cammino”.

Tra la popolazione albanofona – che aspira a una immediata indipendenza – tuttavia non ci si rassegna e si continua a manifestare. Diverse centinaia di persone, ieri sera, hanno dato vita ad una fiaccolata silenziosa in ricordo delle due vittime di sabato.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Il fronte abortista festeggia in Portogallo.