ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Italiane uccise a Capo Verde: tre persone arrestate

Lettura in corso:

Italiane uccise a Capo Verde: tre persone arrestate

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono tre i capoverdiani arrestati per l’omicidio di Giorgia Busato e Dalia Saiani. Le due italiane sono state uccise nella notte fra giovedì e venerdì in quello che si sta delineando ormai come un delitto passionale.

I corpi delle giovani, la titolare di un’agenzia di viaggi di Verona e un’ex campionessa e istruttrice di windsurf di Ravenna, sono stati trovati venerdì dopo l’allarme lanciato dall’unica sopravvissuta al massacro, una diciassettenne amica delle due.

Il padre della ragazza ne riporta la testimonianza:
“C‘è stata una collutazione. Lei ha detto che ha sentito un colpo in testa , poi è caduta. Si è risvegliata il giorno dopo. Ha cominciato a vagare e ha trovato questo paesino. Ha dato l’allarme e hanno cominciato a cercare le altre…”

Le giovani si trovavano nell’isola di Sal, a Capo Verde, per un raduno fra i migliori atleti mondiali di windsurf. Dalia aveva avuto una relazione con un certo Sandro, che però non si era rassegnato alla fine della storia e giovedì sera l’ aveva invitata a cena. Dalia, non sentendosi sicura, aveva chiesto alle sue amiche di farle compagnia. Salite in auto con il giovane e un suo amico, si sono ritrovate in un’oasi isolata, dove i due le hanno aggredite a colpi di pietre.