ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il virus dei polli potrebbe essere finito nei supermercati

Lettura in corso:

Il virus dei polli potrebbe essere finito nei supermercati

Dimensioni di testo Aa Aa

La carne ungherese contaminata dal virus dei polli potrebbe essere arrivata nei supermercati. È l’ipotesi su cui stanno lavorando gli investigatori britannici dopo la scoperta che l’allevatore del Suffolk colpito dal contagio importa carne di tacchino semi lavorata dall’Ungheria. Il virus potrebbe quindi essere arrivato in Gran Bretagna via terra, e nello stesso modo essere anche entrato nella catena alimentare.

“Penso che Bernard Matthews – dice Peter Ainsworth, ministro-ombra all’ambiente – debba rispondere ad alcune domande sul livello di sicurezza nell’allevamento e sui collegamenti con l’Ungheria, un’idea che era già circolata, ma che solo di recente è stata presa sul serio per il contagio nel Suffolk”.

Le autorità hanno comunque tranquillizzato i consumatori: anche se il virus fosse arrivato nei negozi, dicono, non c‘è nessun pericolo, se la carne è ben cotta. La catena di supermercati Sainsbury ha registrato un calo del 10 per cento nelle vendite di pollame negli ultimi cinque giorni rispetto all’anno scorso.