ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Calcio violento: indagato un diciassettenne per la morte di Raciti

Lettura in corso:

Calcio violento: indagato un diciassettenne per la morte di Raciti

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha 17 anni, è stato individuato grazie ai video delle telecamere di sorveglianza, sarebbe coinvolto nella morte dell’ispettore Filippo Raciti. E mentre il calcio italiano si prepara a un fine settimana di partite a porte chiuse, fatti salvi 6 stadi, il giovane viene indagato per omicidio.

La svolta nelle indagini sulle violenze di venerdì scorso sarebbe venuta dopo la consegna di una informativa della Digos di Catania: gli inquirenti hanno lavorato sulle immagini rese incerte dai fumogeni. Ma fondamentali sarebbero state le intercettazioni ambientali fatte in un locale in cui il ragazzo era stato trattenuto con altri ultras.

Intanto il Consiglio dei Ministri ha confermato la linea dei rimedi estremi al calcio violento. Domenica si riempiranno solo le gradinate degli stadi di Roma, Genova, Siena, Cagliari, Torino, Palermo. Una misura che raccoglie opinioni discordanti per le strade della capitale. E le critiche al decreto non mancano nemmeno fra gli schieramenti. C‘è chi protesta – come la Lega Nord – che gli incidenti di Catania sono avvenuti fuori dallo Stadio.