ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia, satira sotto processo. Charlie Hebdo accusato per vignette su Maometto

Lettura in corso:

Francia, satira sotto processo. Charlie Hebdo accusato per vignette su Maometto

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono da oggi sotto processo per “ingiurie basate sul pregiudizio religioso” i responsabili della redazione di Charlie Hebdo, il settimanale francese di satira finito nel mirino di associazioni islamiche per aver pubblicato delle vignette considerate blasfeme dai musulmani più radicali.

I giornalisti si difendono, spiegando che non volevano attaccare i musulmani, ma solo i terroristi. Per il direttore Philippe Val, è un processo medievale. “Finché ci saranno aggressioni verbali o caricature contro i musulmani”, dice Dalil Boubakeur, rettore della Moschea di Parigi, “consiglio a tutti di seguire la via dei tribunali”.

Le polemiche erano scoppiate nel 2006, dopo la pubblicazione da parte del settimanale francese di alcune vignette che avevano fatto arrabbiare i più integralisti qualche mese prima, quando uscirono su un quotidiano danese. Alla satira anti-Islam seguirono violente proteste in tutto il mondo, con manifestazioni aggressive in molte città arabe. Per diverse settimane vennero letteralmente aggredite le sedi diplomatiche dei paesi scandinavi, ma anche della Francia.