ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Caso Calipari, marine che sparò rinviato a giudizio a Roma per omicidio volontario

Lettura in corso:

Caso Calipari, marine che sparò rinviato a giudizio a Roma per omicidio volontario

Dimensioni di testo Aa Aa

Il marine Mario Luis Lozano è stato rinviato a giudizio per l’omicidio di Nicola Calipari e il ferimento di Giuliana Sgrena. Lo ha stabilito il giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Roma. Il soldato che il 4 marzo 2005 a Bagdad ha sparato sull’auto con a bordo la giornalista del Manifesto appena liberata dall’agente del Sismi sarà processato dalla corte d’appello di Roma il 17 aprile per omicidio volontario e duplice tentato omicidio.

Sull’accaduto erano state condotte due inchieste, una da parte del governo statunitense e una da parte di quello italiano, che però hanno dato esiti contrastanti. La Sgrena, che ha espresso seri dubbi sulla versione ufficiale fornita da Washington, si è dichiarata soddisfatta, ma spera che il militare non diventi un capro espiatorio. L’omicidio di Calipari aveva temporaneamente incrinato le relazioni più che amichevoli tra l’Italia dell’allora premier, Silvio Berlusconi, e gli Stati Uniti.