ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Processo a Watada, ufficiale Usa contro la guerra

Lettura in corso:

Processo a Watada, ufficiale Usa contro la guerra

Dimensioni di testo Aa Aa

A contestare la guerra ci hanno pensato in molti negli Stati Uniti, ma il caso del tenente Ehren Watada è unico, perché questa volta a rifiutare di combattere in Iraq è un ufficiale. Non era mai successo neanche ai tempi del Vietnam. Cosi’ il processo contro Watada, che si è aperto ieri a Fort Lewis, è destinato a far discutere. Il 28enne hawaiiano, che nel giugno scorso non è voluto partire per l’Iraq, condannando quel conflitto e dicendosi disponibile a combattere in Afghanistan o altrove, rischia 4 anni di prigione, oltre al congedo definitivo dall’esercito con disonore.

I suoi sostenitori non mancano. Alcuni manifestanti chiedono l’impeachment di George Bush e appoggiano la battaglia di Watada contro quella che definiscono una guerra illegale e immorale. Anche gli attori Sean Penn e Susan Sarandon hanno espresso il loro appoggio a Watada.

Il processo non si trasformerà pero’ in un giudizio sulla legittimità della guerra, come avrebbe voluto la difesa. Il giudice militare incaricato del caso ha già fatto sapere che la questione non è di sua competenza.