ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vietato fumare in tutta Europa?

Lettura in corso:

Vietato fumare in tutta Europa?

Dimensioni di testo Aa Aa

La Commissione europea non lo ha imposto per il momento ma auspica che il divieto di fumare nei luoghi pubblici sia esteso il piú possibile negli stati dell’Unione. Bruxelles ha presentato un libro verde per aprire il dibattito e valutare fino a dove deve spingersi l’intervento della legislazione europea.

Fino ad ora l’Italia, l’Irlanda, la Svezia, e Malta hanno introdotto il divieto di fumare nei luoghi pubblici, seguirà quest’anno la Gran Bretagna e Lituania, anche la Francia e il Belgio hanno messo al bando la sigaretta, ma gli esercenti avranno tempo fino al 2008 per mettersi in regola.

L’obiettivo della commissione è di limitare il piú possibile l’esposizione al fumo passivo che secondo le statistiche europee uccide 79.000 persone all’anno nell’Unione. “Anche se personalmente sono a favore di un divieto totale il prima possibile, ha dichiarato il commissario alla salute, Markos Kiprianou, accetto con favore anche un approccio piú graduale, se questo approccio portasse poi, dopo un periodo non troppo lungo, ad un divieto di fumare piú ampio”

La commissione presenterà nuove proposte in materia nel 2008. La legislazione europea anti-fumo in vigore impone già vistose etichette sui pericoli della sigaretta. Gli stati membri possono anche stampare fotografie piú esplicite sui pacchetti per scoraggiare i fumatori.