ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Riapre lo stabilimento di Longbridge in salsa cinese

Lettura in corso:

Riapre lo stabilimento di Longbridge in salsa cinese

Dimensioni di testo Aa Aa

Lo stabilimento automobilistico di Longbridge, nei pressi di Birmingham, nel centro della Gran Bretagna riapre i battenti. Dopo due anni di chiusura la mitica fabbrica della Rover e della altrettanto mitica Mg un po come Mirafiori per gli italiani, ritorna a girare a pieno regime sotto l’egida dei nuovi proprietari , un gruppo cinese che risponde al nome di Nanjing Automobile.

Una boccata d’ossigeno per una zona in cui il tasso di disoccupazione é piuttosto alto con tutte le conseguenze che la situazione comporta. E le prospettive di crescita non mancano. Al punto che entro il 2009 la capacità produttiva dell’impianto dovrebbe quadruplicare e passare dalle attuali tremila auto alle dodici mila unità.

L’obiettivo è di fabbricare almeno 15 mila auto destinate pero’ a un mercato in calo: lo scorso anno solo centodiecimila vetture del marchio Rover sono state vendute in forte diminuzione rispetto agli ani precedenti