ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fissate al sette marzo le elezioni per il parlamento dell'Irlanda del Nord

Lettura in corso:

Fissate al sette marzo le elezioni per il parlamento dell'Irlanda del Nord

Dimensioni di testo Aa Aa

Le elezioni per il parlamento dell’Irlanda del Nord si terranno il sette marzo: lo ha dichiarato il premier britannico Tony Blair, al termine di un incontro a Downing Street con il primo ministro irlandese, Bertie Ahern. L’obiettivo è arrivare a una condivisione del potere tra unionisti e repubblicani.

“I presupposti per queste elezioni sono chiari – ha detto Blair – da una parte c‘è ora il rispetto della legalità, del sistema giuridico e delle forze di polizia, mentre dall’altra esiste l’impegno a spartire il potere entro il 26 marzo”. Due giorni fa, a stragrande maggioranza, il partito cattolico del Sinn Fein ha riconosciuto come legittima la polizia britannica che opera dell’Irlanda del nord, fino ad ora considerata una forza di occupazione.

Il reverendo Ian Paisley, leader del partito unionista, ha definito questa decisione “un passo avanti” pur affermando che i repubblicani devono ora cooperare nei fatti con la polizia. Naturalmente, il nuovo parlamento potrà funzionare solo se cattolici e protestanti riusciranno a superare le diffidenze reciproche.