ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Conto alla rovescia per lo status finale del Kosovo

Lettura in corso:

Conto alla rovescia per lo status finale del Kosovo

Dimensioni di testo Aa Aa

A Pristina, in Kosovo, i partiti albanesi hanno lanciato una campagna per preparare la popolazione all’annuncio del nuovo status della provincia serba attualmente amministrata dalle Nazioni unite. I cartelloni con le cifre 12:45 simboleggiano il passo successivo alla risoluzione 12:44 che istituì il protettorato Onu.

“Il primo scopo di questa campagna – spiega Vlora Citaku portavoce del partito democratico del Kosovo – è creare un clima positivo. Il secondo è spiegare ai cittadini il contenuto del pacchetto Ahtisaari. Bisogna capire che con l’indipendenza ci saranno nuove responsabilità”.

L’inviato dell’Onu Martti Ahtisaari arriverà in Kosovo venerdì e secondo alcune indescrizioni dovrebbe raccomandare un’indipendenza condizionata sotto la supervisione internazionale che dovrebbe ottenere l’approvazione delle autorità serbe. “Quello che sappiamo – dice questo kosovaro – lo abbiamo appreso dai giornali. Io sono molto scettico sulla proposta Ahtisaari. Sembra un gioco. E per essere onesto ho paura di quello che potrà succedere”. “Da quello che ho letto il pacchetto Ahtisaari è a favore del Kosovo e della sua gente. Spero che sia così”.

La Serbia sembra ormai pronta a concedere al Kosovo una sorta “d’indipendenza interna” che non modifichi le frontiere. Oggi il presidente kosovaro Moisiu ha scritto al segretario generale dell’Onu chiedendo di sostenere la volontà della maggioranza della popolazione.