ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna, ETA. Niente arresti domiciliari per De Juana Chaos, in sciopero della fame da novembre

Lettura in corso:

Spagna, ETA. Niente arresti domiciliari per De Juana Chaos, in sciopero della fame da novembre

Dimensioni di testo Aa Aa

José Ignacio De Juana Chaos resta in carcere. La giustizia spagnola ha respinto la richiesta di concedere gli arresti domiciliari all’irriducibile dell’ETA che è in sciopero della fame dal 7 novembre. Il detenuto ha perso 37 chili e secondo i medici, che si preparano ad alimentarlo di forza, la sua vita è a rischio.

Esponente dell’ala più dura dell’ETA, De Juana Chaos protesta contro una nuova condanna a 12 anni e 7 mesi per minacce. Condannato a 3 mila anni di carcere in un primo processo, per il suo coinvolgimento in 11 attentati che avevano provocato 25 morti, il terrorista aveva scontato 18 anni e doveva essere liberato quando è arrivata la seconda sentenza.

Fra sostenitori e detrattori, la sua vicenda giudiziaria ha suscitato aspre polemiche in Spagna e la sua eventuale morte potrebbe causare una nuova esplosione di violenza nei paesi Baschi, a processo di pace ormai interrotto.

Proprio oggi un presunto appartenente all’ETA è stato arrestato a Portbou, alla frontiera franco-spagnola. Iker Aguirre Bernadal era ricercato da 2 anni e mezzo per terrorismo.