ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Ortofrutta: verso aiuti non più legati alla produzione


Redazione di Bruxelles

Ortofrutta: verso aiuti non più legati alla produzione

Basta sprechi di frutta e verdura in Europa e più rispetto per l’ambiente. Sono gli obiettivi principali della riforma dell’ortofrutta proposta al parlamento europeo dalla commissaria all’agricoltura Mariann Fischer Boel. Un settore sfuggito alla riforma della PAC, la politica agricola comune.

I provvedimenti previsti dalla commissione interessano da vicino l’Italia, paese leader nella produzione di frutta e verdura dell’Unione europea insieme alla Spagna, davanti a Francia e Portogallo.

Principio chiave, su cui ci sarà sicuramente battaglia, è il cosiddetto “disaccoppiamento”, già centrale nella PAC. Gli aiuti dell’Unione cioè non saranno più legati alla produzione, allo scopo di farla finita con i surplus di frutta e verdura. Saranno premiati solo i produttori che distribuiranno gratuitamente la frutta e verdura in eccesso a scuole, campi di vacanza e altre istituzioni.

Questo anche per promuovere il consumo di prodotti ortofrutticoli: in Europa solo greci e italiani mangiano più di 400 grammi di frutta e verdura al giorno, la quantità consigliata dall’Organizzazione mondiale della sanità.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

Redazione di Bruxelles

La causa dell'infanzia davanti al Consiglio d'Europa