ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In tribunale il presunto assassino di Hrant Dink

Lettura in corso:

In tribunale il presunto assassino di Hrant Dink

Dimensioni di testo Aa Aa

Un giorno dopo le esequie di Hrant Dink, l’assassino confesso del giornalista turco armeno fa la sua prima comparsa al tribunale di Istanbul. Segno che il governo di Ankara, consapevole di avere gli occhi dell’Unione europea puntati addosso, sta cercando di non fare sconti agli ultranazionalisti.

Ogun Samast, diciassette anni dichiarati, ma forse più vecchio, sospetta la polizia, è stato scortato da un fitto cordone di agenti. Insieme a lui, sono stati rinviati a giudizio quattro presunti complici, tra cui Yasin Hayal, che avrebbe procurato l’arma del delitto.

L’omicidio di Hrant Dink ha riproposto tragicamente il dibattito sui gruppi estremisti in Turchia, proprio mentre il paese ambisce ad entrare un giorno nell’Unione europea. Ai funerali di Dink, ieri, hanno partecipato decine di migliaia di persone, raccoltesi in un imponente corteo funebre per le strade di Istanbul. Presenti alcuni ministri del governo Erdogan, oltre che leader politici e religiosi armeni.