ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Turchia celebra i funerali del giornalista Hrant Dink

Lettura in corso:

La Turchia celebra i funerali del giornalista Hrant Dink

Dimensioni di testo Aa Aa

La Turchia, scossa dall’assassinio di Hrant Dink, celebra oggi i funerali del giornalista turco di origine armena ucciso venerdì scorso da un giovane ultranazionalista. Una messa solenne sta per avere luogo nella Chiesa armena della Madre Maria, nel quartiere Kumpaki di Istanbul.

Decine di migliaia di persone si sono radunate questa mattina davanti alla sede della rivista Agos, che Dink ha diretto per unidici anni. Un corteo lungo diversi chilometri ha accompagnato l’autocarro funebre: sui cartelli in turco, le scritte: “siamo tutti armeni”.

Oltre a Hogun Samast, il giovane che ha confessato di aver commesso il delitto, sono state fermate altre sei persone. La polizia, che ha effettuato una ricostruzione dei fatti davanti alla sede di Agos, parla di un possibile complotto. Una ferita aperta, la morte di Dink, che costringe la Turchia a fare i conti con le sue contraddizioni. Il primo ministro Erdogan ha parlato di pallottole contro la democrazia e la libertà.

La stampa turca non ha mancato di evidenziare le similitudini con l’assassinio del sacerdote cattolico, don Andrea Santoro, avvenuto il 5 febbraio 2006, affermando che i due delitti potrebbero essere collegati.