ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bush trova opposizione al suo piano sull'Iraq

Lettura in corso:

Bush trova opposizione al suo piano sull'Iraq

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Iraq dovrebbe essere uno dei temi centrali del discorso sullo stato dell’Unione che pronuncerà oggi il presidente degli Stati Uniti George Bush davanti al Congresso. La nuova strategia annunciata dall’inquilino della Casa Bianca lo scorso 10 gennaio vede l’opposizione della maggioranza democratica e anche d’importanti esponenti del suo stesso partito, come il senatore repubblicano John Warner ex presidente della commissione difesa.

“Il senato è in disaccordo con il piano di aumento delle nostre truppe di 21.500 unità. E chiede con urgenza al presidente di considerare le opzioni alternative per raggiungere i nostri obiettivi con un livello di uomini inferiore a quello proposto”, ha detto Warner.

Bush ha già fatto sapere di non avere nessuna intenzione di modificare il piano dicendo di voler convincere gli scettici con i risultati che saranno ottenuti sul terreno. Secondo un sondaggio però due terzi degli americani disapprovano le scelte del presidente sull’Iraq.

Nel dibattito sulle truppe si è inserito anche il numero due di al Qaida Ayman al Zawahiri che ha provocatoriamente sfidato Bush a inviare in Iraq tutto l’esercito statunitense per essere annientato dai mujahiddin. Il livello di violenza in Iraq è sempre costante: nella giornata di ieri ci sono stati almeno 100 morti, 88 dei quali uccisi da due autobomba esplose in un affollato mercato delle pulci di Baghdad.