ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Zapatero in Parlamento: "Con l'Eta ho sbagliato"

Lettura in corso:

Zapatero in Parlamento: "Con l'Eta ho sbagliato"

Dimensioni di testo Aa Aa

Ammette di aver commesso un errore il presidente del Governo spagnolo, José Luis Rodriguez Zapatero, che è intervenuto in Parlamento dopo l’attentato dell’Eta del 30 dicembre. Attentato che fa entrare in un vicolo cieco il processo di pace cui il governo lavora da diversi mesi.

“Il 29 dicembre gli spagnoli mi hanno sentito dire di essere convinto che le cose andavano meglio rispetto a cinque anni fa, e che sarebbero ancora migliorate l’anno venturo. Anche se ciò non è comune tra i politici, ci tengo a riconoscere di aver sbagliato”.

Uno sbaglio che fa incassare al partito popolare, prima forza di minoranza, una vittoria morale, dopo la ferma opposizione al dialogo voluto dal governo Zapatero con l’organizzazione separatista. E rivolgendosi in modo particolare ai popolari, Zapatero ha chiesto compatezza e unità.

“Il governo conferma la sua volontà di voler lottare contro la violenza e il terrorismo. Ricordando che mai ci sarà un dialogo con chi usa la violenza, spero di avere il piu ampio sostegno da parte dei partiti politici”.

Ricordando che sul cammino della pace sono scesi tutti i governi cercando di risolvere il problema del terrorismo basco, Zapatero ha sottolinato che il suo esecutivo continuerà, come fatto in passato, a cercare una soluzione definitiva, nel rispetto dello stato di diritto, nel rispetto della costituzione e della legge.