ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Medio Oriente, arriva la Rice ma non ha un piano. Appoggio ad Abbas: "Aiutiamo chi lotta gli estremismi"

Lettura in corso:

Medio Oriente, arriva la Rice ma non ha un piano. Appoggio ad Abbas: "Aiutiamo chi lotta gli estremismi"

Dimensioni di testo Aa Aa

Far ripartire il processo di pace in Medio Oriente, anche se sul punto Washington non ha piani specifici da proporre. E’ questo lo scopo del viaggio in Israele della segretaria di stato Usa Condoleezza Rice, giunta a Gerusalemme nella prima tappa di una tournée nella regione.

“Gli estremisti stanno tentando di rendere impossibile una ipotesi di Medio Oriente in cui Israele e i palestinesi possano vivere in pace, in cui la democrazia cresca”, ha detto la Rice. “Noi siamo determinati a resistere a questi tentativi e a nostra volta rafforzare la mano di coloro che fanno altrettanto”.

L’intero viaggio della segretaria di stato punta a offrire un aiuto al presidente dell’Anp, Mahmoud Abbas – ieri in Giordania per colloqui con re Abdallah – impegnato in un conflitto civile strisciante con i radicali di Hamas. Lo scontro da settimane è altissimo, e le istituzioni palestinesi rischiano la paralisi.

Si allenta invece la tensione tra i dipendenti pubblici dei Territori, dopo la firma di un accordo che prevede la ripresa del pagamento dei salari già a partire dalla fine di gennaio. L’intesa mette fine alla lunga mobilitazione dei lavoratori che non vengono pagati da quasi cinque mesi, come conseguenza diretta del taglio dei fondi dopo la vittoria di hamas alle elezioni politiche.