ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: manifestazioni contro il terrorismo. Ma non mancano le polemiche

Lettura in corso:

Spagna: manifestazioni contro il terrorismo. Ma non mancano le polemiche

Dimensioni di testo Aa Aa

Per la pace, per la vita, contro il terrorismo Hanno sfilato, così, in migliaia in Spagna per non dimenticare l’attentato dell’Eta del 30 dicembre scorso all’aeroporto di Barajas dove sono morti due cittadini ecuadoregni.

A Bilbao la manifestazione organizzata da Ibarretxe, (Ibarreche) capo del governo autonomo ha visto come grande assente Batasuna, il partito illegale, braccio politico dell’Eta. Non aveva accettato lo slogan “vogliamo dall’Eta la fine della violenza”.

Secondo Josu Jon Imaz, presidente del partito nazionalista:

“Oggi le strade di Bilbao si riempiono per chiedere all’eta che una volta per tutte faccia cessare la violenza e il terrorismo. E’ una sfida del popolo basco per la pace”.

Nella capitale spagnola la manifestazione promossa dalle sigle sindacali ha registrato un’assenza illustre. Quella del partito popolare che avrebbe, invece voluto in occasione della mobilitazione una richiesta chiara di cessazione della lotta armata. Sulla polemica hanno preso la parola i rappresentanti dell’associazione degli ecuadoregni in Spagna.

“Ho ricevuto ha detto il Presidente Santiago Morales migliaia di email di militanti del partito popolare che sono qui e degli ecuadoregni che vivono in Spagna e in Ecuador. Sono tutti con noi”.

Altre manifestazioni si sono svolte in diverse regioni della Spagna, come per esempio in Galizia dove nelle strade di Ferol hanno sfilato circa 1500 persone.