ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il pil tedesco cresce del 2,5% nel 2006

Lettura in corso:

Il pil tedesco cresce del 2,5% nel 2006

Dimensioni di testo Aa Aa

La Germania ritrova in pieno il suo ruolo di locomotiva per i paesi di Eurolandia. Dopo anni di vacche magre, la Germania puo’ finalmente dirsi fiera della crescita del prodotto interno lordo: piu 2,5% rispetto al 2005.

Un risultato molto positivo dovuto all’impennata delle esportazioni in aumento di oltre il 12%.

Una bella soddisfazione per il cancelliere tedesco Angela Merkel anche perché il rapporto deficit pubblico-pil scende al 2%: per la prima volta nei parametri fissati dal patto di stabilità

Un successo raggiunto dopo la stagnazione, correva allora l’anno 2002 e addirittura la recessione nel 2003: poi è arrivata la tanto attesa ripresa che si completa nel 2006.

A dare vigore alla crescita economica in Germania hanno contributo e non poco gli investimenti delle aziende che hanno fatto un balzo superiore al 7%, mentre i consumi delle famiglie sono si in aumento, ma limitati allo 0,6% in piu’.

Un contesto favorevole cui non è certo estranea la riforma del mercato del lavoro con il risultato della diminuzione degli iscritti al collocamento tedesco.
Il numero dei disoccupati in Germania scende cosi ai minimi dal 1990, l’anno della riunificazione.

Quanto alle previsioni per il 2007 a Berlino la prudenza é d’obbligo: solo l’1,4% in piu’.