ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Caccia a militanti dell'Eta in Spagna e Francia

Lettura in corso:

Caccia a militanti dell'Eta in Spagna e Francia

Dimensioni di testo Aa Aa

Le polizie di Spagna e Francia stanno dando la caccia a presunti membri dell’Eta proprio mentre l’organizzazione armata basca rivendica l’esplosione all’aeroporto di Madrid del 30 dicembre. Nella provincia di Biscaglia la polizia regionale sta cercando due fuggiaschi che, insieme ad altri due presunti complici arrestati ieri in Francia, secondo fonti investigative, stavano progettando un nuovo attentato.

I membri del commando si sarebbero dati alla fuga dopo che il recente sequestro di oltre 200 chili di esplosivo avrebbe mandato in fumo i loro piani. L’Eta aveva proclamato una tregua permanente il 29 giugno scorso.

Ieri con un sorprendente comunicato il gruppo separatista ha affermato che quel cessate-il-fuoco è tuttora in vigore. Ma nello stesso testo, diffuso attraverso il quotidiano basco Gara, l’Eta ha anche rivendicato l’attentato che ha distrutto il parcheggio del terminal aereo numero 4 di Madrid.

Il gruppo basco si è giustificato dicendo che non aveva intenzione di provocare morti e ha sottolineato di aver fatto per questo tre telefonate di avvertimento.

L’Eta punta piuttosto il dito contro il governo spagnolo, accusandolo di “frapporre continuamente ostacoli al processo di pace” e minaccia anche di rispondere a quelle che ha definito “aggressioni” dello Stato: riferimento alla cattura di suoi militanti e al mantenimento fuori legge del suo braccio politico, il partito estremista basco Batasuna.