ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il governo francese presenta la sua proposta sul diritto alla casa

Lettura in corso:

Il governo francese presenta la sua proposta sul diritto alla casa

Dimensioni di testo Aa Aa

I senzatetto francesi non leveranno le tende se non vedranno i risultati della protesta. Il governo ha fornito i dettagli del disegno di legge che presenterà il 17 gennaio. Il primo articolo dice che “lo Stato garantisce il diritto all’alloggio” con possibilità, per chi non se ne vede attribuito uno, di fare ricorso anche in tribunale.

Ma non tutti si fidano: “Personalmente finché non ho una carta in mano che dice che mi è stato assegnato un alloggio, io non mi muovo. Perché sono anni che fanno promesse!”, dice una giovane. “I politici non la finiscono mai di far promesse. Finché non vediamo delle carte non ce ne andiamo”, aggiunge un altro.

L’esecutivo conta di proporre un posto nelle case popolari, o un’altra soluzione definitiva, a tutti quelli che finora dormivano nei centri di accoglienza. “Il lavoro è stato lungo – dice il ministro degli affari sociali Jean-Louis Borloo -. Bisognava che tutti fossero d’accordo perché non c’entra solo lo Stato… Oggi finalmente abbiamo raggiunto un accordo, che è interamente finanziato”.

Per denunciare l’abbandono dei senzatetto, da metà dicembre tende sono comparse in centro Parigi e poi via via in tutta la Francia su iniziativa di un’associazione chiamata “Figli di Don Chisciotte”. Così come proposta dal governo di centrodestra, la legge sul diritto alla casa entrerebbe progressivamente in vigore tra il 2008 e il 2012.